Occhio alle curve in discesa!

saperlo_come-affrontare-una-ripida-discesa-con-la-bicicletta-da-corsa

Quante volte parliamo di “curva di apprendimento”? E la immaginiamo come una “rampa” in salita sulla quale ci arrampichiamo con fatica, leggendo il manuale del nuovo software, studiando matematica o ripetendo gli esercizi per il bunt in corsa? Ma, come tutte le idee “sapute senza saperle”, anche la “curva di apprendimento”… manca di un pezzo. La curva di apprendimento è anche se non soprattutto una “curva di DISapprendimento”. H. Hebbinghaus, lo psicologo di fine ‘800 che inventò il termine, chiariva bene che se chi apprende, a qualsiasi età, non ripassa/integra/ripete/corregge subito e spesso ciò che ha studiato… la conoscenza non viene davvero acquisita. Svanisce. E questo importa PIU’ del fatto che la curva di apprendimento sia più o meno ripida. Appunto: la curva di apprendimento è in gran parte una curva di disapprendimento. Insegnare è in gran parte ripetere, ripercorrere, integrare, ricominciare. E allenare “chi sa già”, “chi è già capace” deve tenerne conto, per non allenare una squadra di atlete “con un grande avvenire alle spalle”. Grazie a Michael Fielding per la segnalazione.

Nessun commento ancora... lascia il tuo commento per primo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: