Compiti per le vacanze estive: nulla

COMPITI PER LE VACANZE: NULLA!

Non mi sarei nemmeno sognato di dare istruzioni in proposito, ma più di un genitore ha chiesto informazioni, e allora rispondo.

“Stiamo in vacanza un mese: cosa deve fare la ragazza? Sennò poi arriva ai tornei di Settembre impreparata”.

Risposta:

“Deve fare le sue vacanze, da ragazza che fa sport: tanta aria aperta e non solo gelatini e tivù”.

Stop.

NON ci sono “compiti per le vacanze” di softball.

Se non andate in vacanza, o se anche solo per dieci giorni a inizio Agosto siete a casa, venite al campo e facciamo allenamento vero e proprio. Anche solo due o tre volte nell’estate va bene. Più spesso, meglio.

Ma se siete al mare o in montagna:

* correte e camminate sulla sabbia

* nuotate, tuffatevi. Volete imparare a scivolare? Togliervi la paura? Fate tuffi!

* giocate con una palla, di qualsiasi tipo e forma, con un frisbee, con una racchetta. Fate “asino”. Tamburelli, beach volley.

* Guardate oggetti che volano, prendeteli. Sì, le farfalle vanno benissimo. Le galline ancora meglio.

* andate in bicicletta, pedalò,

* guardate bei panorami, cose lontane, invece che solo telefonini a 30 centimetri: mi dà “occhi da battitore” invece che “occhi da talpa”

* se volete portatevi il guanto e la palla e tirate, sulla sabbia o su un prato. con il papà o con un’amica.

* siete annoiate e proprio vi manca il softball? Una palla da tennis contro il muro, tiro forte e prendo i rimbalzi, poi tiro in aria e prendo al volo.

Ma perché HO VOGLIA, non perché “oddìo cosa succede se non mi alleno?”.

“Succede” che non sei una professionista, e che anche le professioniste oltre a giocare fanno vacanze, vita sana, aria aperta, oltre a maneggiare guanto e mazza sotto il “controllo” di un allenatore.

Correre sulla sabbia, correre nell’acqua fino ai polpacci, sono forme di allenamento potentissime.

Uscire dall’acqua correndo e correre 50 metri fino all’ombrellone è dieci volte più allenante che fare un giro di campo.

Nuotare rafforza gambe braccia addominali e dorsali.

Camminare un’ora [non cinque minuti] in riva al mare abbronza meglio che stare sdraiati e fa gambe e cuore forti.

Camminare in montagna o collina, correre in discesa… perfetto per lancio e battuta!

Stretching, esercizi? Solo per chi ha “storici” problemi alle ginocchia, e dopo lunghe camminate sulla sabbia o in salita sente qualche indolenzimento.

“Cercare campi da tennis per andare a fare due tiri”? Ma no… La sera o la mattina presto, quando fa fresco e in spiaggia non c’è nessuno, giocare sulla sabbia è faticoso e rende più svelti.

Insomma: sono vacanze.

Lavoriamo quando siamo al campo, quando ci riposiamo ci riposiamo.

Sì, sì… per “essere pronte per il torneo” bisognerebbe che ci allenassimo tutte le settimane tutta l’estate.

Ma “allenarsi” è una cosa, decidere di restare a casa per preparare un torneo, è una cosa. “Stressarsi in vacanza” è un’altra.

Ovviamente: se per due mesi dormo al sole 12 ore al giorno, mangio 14 gelati e 7 pizze al giorno, e gioco con il telefonino… a settembre ci vorrà la gru per alzare il guanto e un cane-guida da ciechi per battere.

Se un giorno sono a casa e mi annoio, faccio uno squillo e qualcuno degli allenatori viene al campo e mi fa battere mezz’ora, anche da sola.

Appendice:

fra le teorie sull’origine della parola “fungo”, ho sentito questa. “Fun – Go” sarebbe il nome (dove? come? quando? Ignoro) di un gioco da spieggia che conosce chiunque abbia imparato a giocare “per strada”: un battitore sulla riva del mare, con un bastone se non ha una mazza, alza e batte palle morbide (piccolo pallone da spiaggia, tipo handball) a una fila di amici che sono in acqua fino all’ombelico. Se prendono la palla al volo è out, se cade è valida, se la battuta li supera è fuoricampo, tre valide fanno punto. Out, lui va in acqua e uno esce a fungare. Chi fa meno punti paga la birra.

yakuza-playing-baseball-on-the-beach-by-Anton-Kusters

Nessun commento ancora... lascia il tuo commento per primo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: