Primo a entrare in campo, ultimo a andarsene

Ah, sicuro! “Il primo a entrare in campo, l’ultimo a andarsene”. Bel modo di dire.

Non è una questione di forma,

né di “diligenza”,

né solo di etica del lavoro (“solo”, l’etica del lavoro? Non è irrilevante),

ma è una questione di TEMPO.

Di TEMPO LOGICO.

Il primo a arrivare in campo (e che ci tiene) è chi SA cosa va in campo a fare senza che nessuno glielo debba dire.

PUO’ arrivare per primo perché è il suo mondo.

Se ne va per ultimo,
sì, perché mette in ordine per il lavoro di domani,
ma perché TIRA LE SOMME di quel che è accaduto.

“Chi capisce le cose prima che accadano e le interpreta dopo che accadono”,

quello è colui che va in campo per primo e se ne va per ultimo.

(Giocatori: chi ha detto che debba essere per forza l’allenatore?)

Nessun commento ancora... lascia il tuo commento per primo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: