Basta prepararti, vivi!

Qualcuno mi ha passato questa bella citazione da W. M. Lewis [un grande insegnante, educatore e “politico della Scuola” americano della prima metà del Novecento]:

“La tragedia della vita non è che finisce troppo presto, ma che la cominciamo troppo tardi”.

Vale per molti casi: le lauree a trentacinque anni, il primo sport competitivo a 13, le prime responsabilità a 28, l’indipendenza economica mai…

Eppure non solo la tendenza è verso un allungamento dell’infanzia e dell’adolescenza fino a ben oltre la maturità fisica,

ma è anche verso l’estensione a tutta la vita di un atteggiamento “preparatorio”: studiare, ristudiare, formarsi, riformarsi, e prima del primo lavoro un viaggio di due anni, e prima della laurea un erasmus, e prima del salto di carriera una pausa, e prima del prossimo lavoro un po’ di recupero…

… e anche intellettualmente: è sempre minore l’aspettativa di essere competenti, completi, in un settore, capaci di portare a termine qualcosa.

Ora:

continuare per tutta la vita a formarsi e imparare, sì.

Ma passare tutta la vita a PREPARARSI A VIVERE, e non cominciare mai a eseguire, creare, produrre, concretizzare, PENSARE A CHI VERRA’ DOPO di noi…

… è suicida.

Nessun commento ancora... lascia il tuo commento per primo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: