Il bambino diagnosticato

E bisogna ben parlarne, di questa didattica “clinica”.

Arrivi nella scuola, e ti trovi in mano un elenco delle ragazze/i con qualche asterisco.

Troppi asterischi.

Sette asterischi su 18 alunni?

E quello è segnalato, quello è certificato, quell’altra non partecipa ai giochi, quell’altra ha difficoltà motorie e cognitive…

Sette inabili su 18?

E che cos’è: un ospizio?!?

Attenzione: non significa che siano ESENTATI dall’educazione fisica: ma la affrontano (e temo che affrontino tutta la didattica) da “speciali” (e questo, dietro l’ipocrisia del linguaggio terapeutico, non è MAI un elogio).

La piccola Giovannina. ai primi di ottobre era “segnalata”: “difficoltà cognitive che si traducono in seri limiti motori”.

Ho capito.

Ma non sarà mica QUESTA, la piccola Giovannina, ritratta nella foto presa soltanto un mese dopo,

che era arrivata in base su battuta, in terza su battuta della compagna, vede un errore di tiro in prima, “legge” l’errore e l’opportunità e parte decisa verso casabase con una tecnica di corsa tutt’altro che indecente, con buona lateralità e coordinazione?

Ma… ci vogliamo andare un po’ piano, con le diagnosi?

Tornerò sull’argomento.

Intanto ho festeggiato il punto segnato da Giovannina.

Nessun commento ancora... lascia il tuo commento per primo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: